Via Oberdan,7 - 20059 Vimercate (MI)

  Tel.   039 6612297

  Fax   039 6612297

  E-mail: info@fiortech.com

 

I sistemi epossidici FT0604 hanno la caratteristica di essere estremamente trasparenti. Questa particolare caratteristica li rende appetibili per numerosi tipi di applicazioni, tanto in campo decorativo quanto in campi più tecnologici. Dal momento che il prodotto di base della linea è una resina nata inizialmente per sigillare, isolare e proteggere componenti elettronici, bene si presta per chi voglia resinare circuiti stampati conservando la possibilità di osservare i componenti.
D’altro canto, però, nel tempo sono state formulate molteplici varianti dedicate appositamente ad innumerevoli applicazioni artistico-decorative: a questo scopo sono state realizzate varie versioni, da più flessibili a dure come il vetro, da più rapide a più lente a polimerizzare, in modo da poter soddisfare le esigenze più sofisticate.
Le principali e più usate tra queste versioni sono le seguenti:

FT0604/TT: resina e indurente, una volta mescolati, sono di media densità (possono essere
resi molto liquidi se scaldati un po’ prima dell’uso). Il risultato finale è un
solido duro quanto il vetro ma molto meno fragile. La polimerizzazione si
ottiene dopo 8 / 12 ore (a seconda del quantitativo miscelato) e il sistema
continua a indurire fino a raggiungere la sua massima durezza in meno di
24 ore. E’ la resina di questa famiglia più resistente ai raggi UV.

FT0604/12 : resina e indurente, una volta mescolati, sono molto liquidi e possono essere
maneggiati come l’acqua. Il risultato finale è un solido duro ma non quanto
quello che si ottiene dalla resina precedentemente descritta. In quanto tale
questo prodotto si presta meglio ad essere utilizzato interposto a materiali con
coefficienti di dilatazione termica diversi e per usi in cui vi siano discreti
sbalzi di temperatura. L’indurimento si ottiene dopo 24 / 36 ore (a seconda
del quantitativo miscelato: maggiore è il quantitativo, minore è il tempo di
solidificazione) e il sistema continua a indurire lentamente fino a raggiungere
la sua massima durezza dopo circa una settimana.

FT0604/FF8: resina e indurente, una volta mescolati, sono liquidi e possono essere
facilmente mescolati e colati. Il risultato finale è un solido duro ma flessibile
molto adatto per accoppiamenti tra materiali con coefficienti di dilatazione
termica diversi e sottoposti a sbalzi termici importanti. Prodotto ideale per
accoppiamenti tra vetri che siano destinati ad essere posti all’esterno.

FT0604/FF: la densità del catalizzatore è molto elevata. Lo si può rendere più liquido
riscaldandolo prima della miscelazione (pratica molto consigliata nel caso si
desideri eliminare completamente le microbollicine che possono generarsi nel
composto all’atto della miscelazione). Il risultato finale è un solido molto
gommoso e flessibile che giunge a totale indurimento nel volgere di 24-36 ore.

FT0604/D125: è un prodotto appositamente studiato per colate di grosse dimensioni (al di
sopra dei 10÷15kg) perchè reagisce molto lentamente e, grazie a questo, non
scalda quanto i prodotti precedenti se la quantità colata è molto elevata.

Tra gli infiniti usi a cui sono state destinate le resine di questa serie ricordiamo i seguenti:

bullet

usata per inglobare led in faretti destinati ad essere posti all’esterno o sott’acqua o, in generale per inglobare composizioni con led (FT0604/TT)

bullet

nelle vetrerie per incollare vetri o realizzare manufatti in cui non si veda il collante (FT0604/12 o FT0604/FF o FT0604/FF8 per esterni, FT0604/TT per interni)

bullet

nel settore tessile per incollare strass o perline a vestiti (FT0604/13)

bullet

usata da architetti per fini decorativi (varie versioni)

bullet

usata da fiorai per riprodurre l’effetto dell’acqua in composizioni floreali (FT0604/12)

bullet

usata da preparatori di stand fieristici per inglobare oggetti da mettere in vetrina all’interno di cubi trasparenti. (FT0604/TT)

bullet

usata per realizzare la matrice di piastrelle per pavimenti, arredo bagno o altri elementi per la casa o il giardino (FT0604/TT)

bullet

usata in sostituzione del vetro o del plexiglass laddove la presenza di questi due materiali non sia auspicabile per motivi igienico-sanitari e/o di sicurezza. (FT0604/TT)

bullet

usata per impregnare legno o altri materiali porosi per incrementarne le caratteristiche meccaniche (FT0604/12 o FT0604/13)

bullet

in gioielleria o bigiotteria per rinforzare la ritenzione degli incastri tra le pietre preziose e la base metallica di oro o argento (FT0604/13, FT0604/12, FT0604/FF8),

bullet

usata come rivestimento superficiale di foto, pitture, quadri (FT0604/TT)

bullet

usata per riparazioni o abbinata a vetroresina e altre tipologie di fibre in campo nautico (FT0604/M)

Le resine epossidiche della serie FT0604 sono anche ottimi collanti, perfetta
mente trasparenti, capaci di un’ottima adesione meccanica su molteplici supporti. Sono resine particolarmente adatte per sigillare fessure con sezioni molto grosse o profonde.
Grazie alla limitata esotermia durante la polimerizzazione, non scaldano eccessivamente i materiali con i quali entrano in contatto e non rischiano di rovinarli.
Queste resine, inoltre, conservano un aspetto e una finitura molto lucidi anche se utilizzate in ambienti molto umidi.

 

CONFEZIONAMENTO

      
Queste resine sono fornite, come packaging standard, in barattoli o latte.

Le quantità di resina ed indurente contenute nei
barattoli sono quelle ottimali per la corretta polimerizzazione della colla.
Il contenuto (o parte) dei
barattoli di resina ed indurente deve essere versato (nelle proporzioni indicate nelle schede tecniche sempre fornite in allegato ai prodotti) in un recipiente o barattolo a perdere, di forma cilindrica, e deve essere mescolato per un tempo sufficiente a garantire un’omogenea miscelazione dei due liquidi.
Una volta mescolata la resina con la giusta quantità di indurente, è possibile colare il prodotto: questo indurirà in tempi variabili a seconda della temperatura. E' bene tener conto del fatto che aumentando l'indurente non si rende più rapid
a la reazione: è necessario mantenere il corretto rapporto stechiometrico tra resina e indurente ovvero ogni molecola di resina deve reagire con una molecola di indurente. Se si mette troppo indurente rimarranno delle molecole libere e la resina risulterà "appiccicosa": se si mette troppo poco indurente rimarranno, al contrario, delle molecole di resina che non reagiranno e la resina
rimarrà “bagnata” o troppo morbida e inconsistente. L'inizio della reazi
one avviene traendo energia dall'ambiente circostante: quanto più caldo è, tanto più rapido sarà l'inizio della reazione. Siccome la reazione è esotermica (cioè produce calore), durante la reazione, l'aumento di temperatura della resina generalmente produce un'accelerazione della reazione (lo stesso risultato si può ottenere ponendo il manufatto resinato in forno). Indicare gli esatti tempi di indurimento del prodotto è difficoltoso per i seguenti motivi: supponiamo di avere 1000g di prodotto già miscelato. Se questi 1000g vengono posti in un bicchiere (o in un recipiente cilindrico), la massa di resina sarà raccolta in un volume ridotto con una superficie di scambio termico verso l'esterno molto piccola. Quando la reazione partirà, la massa si scalderà sempre più e accelererà la reazione fino all'esaurimento della stessa: l'indurimento sarà molto rapido (pochi minuti). Se questi 1000g vengono posti in una lastra spessa ad esempio 1mm, occuperanno circa un metro quadro: la superficie di scambio termico è molto grande e la reazione produrrà un riscaldamento quasi impercettibile: per avere una completa solidificazione sarà necessario circa un giorno (se la temperatura ambiente è di circa 23-25°C).


Se si desidera lavorare su una colla meno fluida è utile aspettare qualche minuto, dopo la miscelazione, prima di utilizzarla: questo non va a scapito delle sue qualità adesive.


Le resine epossidiche FT0604 sono fornite in barattoli o in un packaging chiamato Twinpack.
 

A richiesta, è possibile fornire i prodotti in un packaging chiamato Twinpack (il codice, in questo caso, è RT310) o in cartucce bifilari Duosyringe (FT0604/S).

  Il Twinpack è un sacchetto trasparente    
  contenente la resina e l'induritore separati da
  una barretta divisoria tenuta da una clip
  rimovibile. Per mescolare il collante è
  necessario aprire la clip, rimuovere il divisore e
  utilizzare la barretta per spingere le due parti
  dentro il sacchetto. Il materiale deve essere
  mescolato per uno o due minuti fino a che non
  appare uniforme: a questo punto il collante può
  essere utilizzato estraendolo dal sacchetto
  dopo averne tagliato un angolo.

I Twinpacks possono essere forniti in pacchetti multipli: più Twinpacks
contenuti in un unico involucro di lamina
di alluminio opportunamente sigillato.
I Twinpacks sono disponibili in formati standard da 50g, 100g, 250g e 500g.
Altri formati su richiesta

 

  Il Duosyringe è una doppia cartuccia contenente  
  da un lato la resina, dall'altro l'induritore.
 
Utilizzando questa modalità di confezionamento,
  per una miscelazione ottimale del prodotto è  
  necessario utilizzare dei particolari ugelli nei quali
  la resina e il catalizzatore vengono miscelati
  adeguatamente.
  Questi ugelli divengono inutilizzabili ogni
  qualvolta la resina vi essicca all'interno.
  Per questa ragione devono essere ordinati
  separatamente (una stessa cartuccia potrebbe
  essere utilizzata in più tempi).
 


Per utilizzare al meglio il pacchetto doppia
cartuccia-ugello miscelatore, è bene munirsi
di un dispenser (questo non è usa e getta ma può essere riutilizzato indefinitamente e non solo con questa resina). Tramite il dispenser i due cilindri vengono scaricati
simultaneamente e la miscelazione e distribuzione della resina sulle superfici da trattare è ottimale.

I Duosyringe possono essere forniti in confezioni da 50ml e 200ml ma possono
essere realizzate anche cartucce di
dimensioni diverse su richiesta del cliente
a seconda delle quantità che si prevede di utilizzare.


Le resine epossidiche FT0604 possono essere facilmente caricate con ogni genere di pigmenti: glass bubbles per renderle porose e leggere, pigmenti fluorescenti o fosforescenti per applicazioni tecnologiche o decorative in cui sia coinvolta la luce, colori, sia trasparenti che coprenti.
Per quanto riguarda i confezionamenti è possibile personalizzarli su richiesta così come, a seconda delle quantità richieste, ci è possibile modificare alcune caratteristiche della resina come la durezza, la fluidità e il tempo di indurimento.

Per qualunque ulteriore informazione Vi invitiamo a contattare i nostri uffici Tecnico o Commerciale ai seguenti recapiti:

 

Tel. 039 / 6612297
Fax 039 / 6612297
E-mail Ufficio Tecnico: tech@fiortech.com

E-mail Ufficio Commerciale / Assicurazione Qualità:
sales@fiortech.com