English

     Français




  

Tel.  039 6612297
Fax: 039 6612297

 
 
  info@fiortech.com




     FAQ 
                    
 

Frequently
Asked
Questions




  
Mappa del sito

 



STUCCO EPOSSIDICO FT0601TX



Stucco epossidico tixotropico applicabile a spatola anche in verticale. Offre un'eccellente adesione su tutte le superfici e una apprezzabile finitura superficiale. Carteggiabile e verniciabile.



DISTACCANTE
PER STAMPI

Uno dei maggiori problemi che si riscontrano con le resine epossidiche (e non solo) è il fatto che aderiscano tenacemente a quasi tutti i 
                               materiali.
Il silicone è un'eccezione.
Quando si realizzano manufatti in resina è pertanto consigliabile uno stampo in silicone ma, qualora ciò non fosse possibile, è caldamente raccomandato l'uso di uno

              spray

                           siliconico distaccante appositamente concepito allo scopo. Il CIL release 1711 si è sempre dimostrato ottimo.

 

Soluzioni avanzate per incollare,
 inglobare, isolare, proteggere circuiti stampati,

 fibre ottiche, cavi e materiali di varia natura
 

   RESINE EPOSSIDICHE




   RESINE POLIURETANICHE

 

Pagina di aiuto:  seleziona il prodotto in base all'applicazione 


REALIZZAZIONE DI MANUFATTI:

oggettistica, inglobati, piastrelle, altro.
 

 

   PRODOTTI IN CARTUCCIA  epossidici o poliuretanici



    RESINE EPOSSIDICHE in stick o in twinpack


    ACCESSORI PER RESINARE





   PRODOTTI per l'elettronica

                  Cavi FFC, Cavi calandrati, Altri tipi di cavi

                  Connettori modulari, Connettori a crimpare, Ponticelli.


 

   Guaine termorestringenti isolanti

 

   Guaine termorestringenti conduttive: Shieldfast




 

   Tripatch: soluzioni per riparazione tubature

 

 

  Consulenze informatiche
 

   SOFTWARE creati su misura per tutte le esigenze



                                                                                                                                  

Fiortech è una azienda specializzata nella fornitura di resine epossidiche per le applicazioni più variegate.

L’incessante e quotidiano studio dei suoi laboratori di ricerca e sviluppo consente all’azienda di realizzare prodotti ad hoc per ogni tipo di esigenza, mirando alla completa soddisfazione del cliente grazie alla risoluzione delle problematiche ed alla costante messa a punto di resine sia standard che customizzate destinati agli usi più svariati.

La resina epossidica è, infatti, un prodotto destinato a campi applicativi molto diversi tra loro che richiedono caratteristiche chimico-fisiche mirate. Per questo i tecnici dei laboratori orientano costantemente il proprio lavoro all’individuazione delle esigenze peculiari di ciascun cliente offrendo di volta in volta una resina epossidica specificatamente confacente all’utilizzo cui è destinata. La resina fornita, pertanto, non è semplicemente una resina da catalogo che presenta caratteristiche teoricamente appropriate, bensì una resina appositamente mirata alla risoluzione della problematica posta dal cliente.

Negli anni Fiortech ha diversificato la sua attività: i laboratori per la realizzazione di resine epossidiche sono stati affiancati da due ulteriori e distinti dipartimenti mirati l’uno alla commercializzazione di sistemi di connessione (connettori modulari, cavi flessibili FFC, jumpers…), l’altro alla realizzazione di software customizzati su specifiche dei clienti. Tali software sono finalizzati alla risoluzione di qualsiasi problematica gestionale, nonché all’informatizzazione di numerosi processi aziendali al fine di fornire alla clientela maggiore efficienza, riduzione dei costi aziendali ed azzeramento degli errori procedurali.

I collaboratori che lavorano per Fiortech hanno esperienze ventennali e trentennali nel proprio campo di applicazione e mettono la loro esperienza completamente a disposizione di tutti colori che si rivolgono all’azienda per trovare prodotti innovativi e risolutivi di qualsiasi problematica ciascuno per il proprio ambito di competenza.


RESINE TRASPARENTI PER USO DECORATIVO:
EPOSSIDICHE
(SERIE FT0604)

POLIURETANICHE
(SERIE FP9604)

Sono resine perfettamente trasparenti studiate per offrire una soluzone ad una gamma di usi molto varia nel campo del decorativo.
Ideali per incollare vetri o per inglobare oggetti in involucri perfettamente trasparenti.



RESINA EPOSSIDICA FT0610

La FT0610 è una resina epossidica nata per inglobare, proteggere, isolare i trasformatori o per costituire l’anima centrale dei trasformatori toroidali.
La bassa esotermia evita il danneggiamento dei componenti durante la polimerizzazione grazie alla ridotta produzione di calore.
La resina epossidica FT0610, inoltre, offre un'ottima dissipazione termica.
Le elevate caratteristiche dielettriche, meccaniche, fisiche e chimiche conferiscono ai componenti una totale protezione nei confronti dell'umidità e degli agenti chimici.



RESINA POLIURETANICA FP9200

E' una gomma poliuretanica molto adesiva e morbida. Destinata ad operare in ambienti molto freddi (-40 ÷ -50°C) resiste bene anche al calore ed offre una totale protezione contro gli agenti atmosferici.
Ottima per proteggere e inglobare circuiti elettronici o schede di circuiti stampati.
Ottimo riempitivo.




ADESIVO EPOSSIDICO FT0609

E' quanto di meglio si possa avere dal punto di vista dell'adesione su numerosissimi tipi di supporti e superfici. Offre le migliori caratteristiche di adesione sui metalli ma è eccellente anche su vetri, legno, molte plastiche, marmi, ceramiche e superfici porose. Esiste duro o morbido e flessibile, caricato con polvere di alluminio per una migliore conduzione termica, rapido a reagire o lento, denso o liquido.


Resine epossidiche della serie FT0604 nelle versioni soft (FF), densa (FF8), liquida (12) e dura (D e TT). Sono resine epossidiche dotate di una trasparenza simile a quella dell'acqua che trovano applicazione nei campi più disparati: elettronica (per resinare un circuito stampato lasciando la possibilità di vederlo / controllarlo), decorativo (per avere un effetto simile a quello dell'acqua, rivestire e proteggere tele o oggettistica, utilizzato in diorami e plastici), illuminazione (per diffondere o colorare la luce emessa da led), costruttivo (per incollare tra loro vetri in modo che non sia visibile l'incollaggio, come materiale strutturale e legante per riempitivi di vario genere)

                                                                                                   << per saperne di più >> 

                                                 

        


La resina epossidica RT183 è una resina conduttiva elettrica ad alte prestazioni, caricata argento. Adattissima a sostituire le saldature o in qualunque applicazione nella quale debba essere garantita la conduzione elettrica.

                          << per saperne di più >>

                    

       

La FT0610 è una resina epossidica autoestinguente nata per inglobare, proteggere, isolare trasformatori e circuiti stampati o per costituire l’anima centrale di trasformatori toroidali. La bassa esotermia evita il danneggiamento dei componenti durante la polimerizzazione grazie alla ridotta produzione di calore.
La resina epossidica FT0610, inoltre, offre un'ottima dissipazione termica.

                          << per saperne di più >>

                                                 

La resina epossidica FT0602 è nata per incapsulare e isolare componenti, resinare circuiti e proteggere integrati laddove sia necessario utilizzare una resina che prima di indurire sia molto liquida. La bassa esotermia evita il danneggiamento dei componenti durante la polimerizzazione. Disponibile trasparente e coprente.

                           << per saperne di più >>    
      

Resina epossidica FT0609: la più adatta per incollare tenacemente metalli. Ne esiste una versione caricata, più densa e più dura una volta indurita, e una versione più liquida, non caricata ma dalla consistenza di un silicone una volta polimerizzata.

                          << per saperne di più >> 

Resina siliconica FTS4200: resina siliconica antistrappo creata per la realizzazione di stampi. Grazie alle sue particolari caratteristiche di tenacità, flessibilità ed alle capacità sigillanti è spesso richiesta ed utilizzata per trasformatori o per sigillare muffole o circuiti stampati in quei casi in cui si voglia conservare la possibilità di accedervi in caso di guasto

   << per saperne di più >> 

  La resina epossidica FT8001 è una resina 
  conduttiva termica ad alte prestazioni,
  caricata alluminio. Adattissima in tutte le
  applicazioni nelle quali sia richiesta
  un'elevatissima conduzione del calore.


                          << per saperne di più >>

La resina acrilica monocomponente FT0015UV è una resina che indurisce solo ed esclusivamente se sottoposta ad irradiazione UV. La resina può essere tranquillamente posta in opera per i più svariati usi (microincapsulaggi e microsigillature a bassi ed alti spessori, inglobamenti, incollaggi di materiali trasparenti) e fatta indurire in pochi minuti (a seconda della potenza della lampada in pochi secondi) sotto una apposita lampada a raggi UV

<< per saperne di più >> 

La FP0810 è una resina molto dura ma allo stesso tempo non fragile ed estremamente resistente agli urti e alle sollecitazioni meccaniche. E' stata creata per la realizzazione di modelli per colate in stampi siliconici. La destinazione d'uso spazia dalla realizzazione di statuette, pupazzi, giocattoli, a sottovasi e oggettistica varia da verniciare.

                    << per saperne di più >>


 

Le resine epossidiche                  

La definizione di “epoxy” viene da “ponte di ossigeno” riferendosi a due atomi di carbonio legati con un doppio legame che legano a loro volta con un atomo di ossigeno.

Il polimero che costituisce la catena puo’ essere di differenti nature ma il piu’ ricorrente risulta essere il bisfenolo.

Le resine epossidiche sono classificate come termoindurenti.

Ci sono due famiglie di resine epossidiche: quelle che induriscono a temperatura ambiente e quelle che necessitano di un apporto di calore per indurire. Queste ultime resine, comunque, non sopportano temperature superiori ai 200°C.

Ci sono inoltre resine epossidiche bicomponenti e monocomponenti.

Resine epossidiche bicomponenti:

sono resine che hanno una vita molto lunga, da uno a molti anni. Per ciascuna resina epossidica bicomponente c’è un rapporto di mescolamento che conviene rispettare il piu’ possibile. Questo rapporto è calcolato in maniera tale da far sì che a ciascuna molecola di resina ne corrisponda una di indurente in modo che dopo l’indurimento, il prodotto sia inerte al 100%.

Resine epossidiche monocomponenti:

non sono altro che delle resine epossidiche bicomponenti preparate dal produttore, cosa che ne facilita l’utilizzo da parte dell’utilizzatore e evita errori di mescolamento. Per contro, però, l’aspettativa di vita di queste resine è molto piu’ limitata perché il prodotto contiene l’induritore che le rende instabili. Sono da prendere delle precauzioni per lo stoccaggio poiché la viscosità aumenta di giorno in giorno fino a raggiungere un livello, verso la fine della vita, che non permette piu’ un utilizzo normale del prodotto. L’impiego di solventi leggeri in resine epossidiche monocomponenti ne rallenta l’evoluzione della viscosità ma modifica il processo d’indurimento lasciando delle tracce d’impurezze.

In generale, comunque, le resine epossidiche sono materiali poco sensibili all’azione del calore, del freddo e anche di prodotti chimici come acidi o idrocarburi. Alcune di queste resine permettono l’ottenimento di assemblaggi strutturali che sopportano sforzi dinamici importanti.

 

Le “cariche” sono di fatto il terzo componente che rientra nella fabbricazione di una resina epossidica. La carica è introdotta sia nella resina, sia nella resina e l’induritore insieme. Il tasso di carica varia a seconda della granulometria delle polveri utilizzate e anche a seconda dell’effetto voluto. C’è un limite a questo tasso, soprattutto per le cariche metalliche con fini elettrici, limite che prende il nome di soglia di particolato. Oltre questa soglia la resina epossidica è conduttrice, al di sotto è isolante. Il passaggio da isolante a conduttore è molto sensibile (dell’ordine dello 0,1%).

Le cariche possono essere di diversa natura: sono utilizzati metalli, ceramiche, minerali e altri materiali come polveri di marmo, nerofumo, coloranti, ecc. ecc.

L’apporto di una carica in una resina, qualunque sia la sua natura, genera delle modificazioni nelle sue caratteristiche. I principali effetti ricercati sono di tipo elettrico, termico, ottico (opacità o riflettività), meccanico (viscosità o durezza).

Una volta stabilita la natura della carica, restano da definire la forma e le dimensioni dei grani. Prendendo ad esempio la polvere d’argento, se ne possono utilizzare tre tipi: sferico, colloidale, truciolo.

La polvere d’argento a grani sferici: i grani di polvere hanno la forma di biglie piene aventi tutte lo stesso diametro. L’interesse in questo tipo di grano risiede principalmente nell’effetto di planarità piuttosto che non nell’effetto elettrico che è relativamente povero.

La polvere d’argento sotto forma di truciolo: i grani d’argento hanno forma diversa l’uno dall’altro. La conduttività elettrica è mediocre ma il costo basso di questo tipo di carica ne fa la piu’ utilizzata.

La polvere d’argento a grani colloidali:  nasce dalla divisione di corpi solidi cristallini. I grani di tipo colloidale sono delle specie di micro sospensioni d’argento in una soluzione che contiene dei corpi insolubili. La conduttività elettrica prodotta da questo tipo di carica è molto importante. Comunque anche questa puo’ variare a seconda delle modalità di ottenimento dei grani a partire dai cristalli iniziali. Questo tipo di carica è sovente utilizzato per progetti speciali o unici.

 

Determinato il tipo di carica si procede al suo mescolamento nella resina epossidica e nell’induritore. Il miscuglio ottenuto non ha la stessa granulometria della carica iniziale. In effetti, durante la preparazione si formano dei grumi di grani, perciò la granulometria finale puo’ essere fino a 10-15 volte la dimensione del singolo grano.

Una volta reso omogeneo il prodotto, si considerano tutti i grani come circondati dalla resina, cosa che riduce considerevolmente l’effetto della carica sul prodotto.

Una resina epossidica caricata con argento non sarà quindi tanto conduttrice quanto lo è l’argento puro, così come una resina epossidica caricata con alluminio non sarà conduttrice termica tanto bene quanto lo è l’alluminio puro.

Il trasferimento di energia che determina la conduzione elettrica avviene per “effetto  tunnel”: lo spessore di resina tra due grani di argento è talmente basso che esiste un’attrazione polare tra i grani lasciando un passaggio aperto per la conduzione. Questo effetto è tanto piu’ importante quanto piu’ le molecole formanti la resina sono compresse. E’ comunque raro che prima della cottura questi prodotti siano conduttori.

In generale, l’utilizzo di resine caricate permette di ottenere un prodotto composto avente caratteristiche miste provenienti sia dalle caratteristiche della carica sia dalle caratteristiche della resina polimerica. Se l’utilizzatore realizza da solo la miscela carica-resina, puo’, conoscendo le caratteristiche dei materiali isolati, e in considerazione dei propri bisogni, adattare il tasso di carica al fine di ottenere un prodotto specifico per la sua applicazione.

 

FIORTECH è produttore di resine epossidiche e poliuretaniche che hanno tutte le caratteristiche summenzionate.
Vista l'impossibilità di soddisfare le esigenze molto specifiche dei clienti con la sola produzione standard, in realtà produciamo molteplici resine custom su specifica richiesta del cliente. FIORTECH fornisce inoltre una vasta gamma di connettori modulari, cavi FFC, ponticelli e connettori per applicazioni scheda-scheda e scheda-filo. Il nostro dipartimento informatico offre, inoltre, la possibilità di realizzare programmi gestionali, applicativi di telecontrollo e conversione dati e numerosi altri tipi di programmi realizzati su misura su specifiche dei clienti.
La cura, la passione e la serietà con la quale realizziamo prodotti e servizi sono da sempre garanzia di qualità.    

 
LINK DIRETTI ALLE PAGINE PIU' SIGNIFICATIVE:

Resine epossidiche adesive e sigillanti
Resine epossidiche generiche
Resine epossidiche per fibre ottiche
Resine epossidiche per connessione cavi
Resine epossidiche per riparazione falle e buchi (Tripatch)
Resine epossidiche rigide per grandi produzioni da polimerizzare a temperatura ambiente
Resine epossidiche semi-rigide per grandi produzioni da polimerizzare a temperatura ambiente
Resine epossidiche flessibili per grandi produzioni da polimerizzare a temperatura ambiente
Resine epossidiche semi-flessibili per grandi produzioni da polimerizzare a temperatura ambiente
Resine epossidiche rigide per grandi produzioni da polimerizzare in forno
Resine epossidiche semi-rigide per grandi produzioni da polimerizzare in forno
Resine epossidiche flessibili per grandi produzioni da polimerizzare in forno
Resine epossidiche semi-flessibili per grandi produzioni da polimerizzare in forno
Resine poliuretaniche rigide per grandi produzioni da polimerizzare a temperatura ambiente
Resine poliuretaniche semi-rigide per grandi produzioni da polimerizzare a temperatura ambiente
Resine poliuretaniche flessibili per grandi produzioni da polimerizzare a temperatura ambiente
Resine siliconiche flessibili da polimerizzare a temperatura ambiente

Connettori maschi a passo 1.27mm
Connettori maschi a passo 2.0mm
Connettori maschi a passo 2.54mm
Ponticelli
Cavi FFC
Cavi piatti crimpati

 

 

FIORTECH: Resine epossidiche e connettori per l'elettronica
Via Oberdan, 7  -  20059 Vimercate (MI)  -  Tel. / Fax: 039 6612297  -  E-mail: info@fiortech.com  - Partita I.V.A.: 02916370139

 

 

::: www.noemy.net ::: Aumenta Pagerank Toolbar        Comunicati stampa
clycs Network
Scambio link        Home2

www.moise.it                http://www.fradir.com